Ecofilosofia e sostenibilità

La ceramica che ama e rispetta l'ambiente

 

Mirage crede che la progettazione di pavimenti e rivestimenti di qualità non possa prescindere dalla tutela dell'ambiente e, soprattutto, dal rispetto incondizionato verso tutto ciò che ci circonda. Per questo l’azienda negli anni ha trasformato investimenti , ricerca e sviluppo di nuovi prodotti in una vera e propria filosofia aziendale in grado di andare oltre l’ecologia, creando sostenibilità.

Cosa significa “sostenibilità”?

La sostenibilità è un processo continuo, ampio e profondo che coinvolge la vita stessa dell’azienda, la qualità dei prodotti che questa offre, l’esperienza di vita di chi ne usufruisce.

È la capacità di creare un modello eticamente e ecologicamente
virtuoso capace di durare nel tempo preservando il futuro.

 


Estendendo il concetto ad un prodotto, al nostro prodotto, la sostenibilità implica la capacità di Mirage di creare soluzioni il cui valore resista negli anni aiutando il sistema a generare un minore consumo, un minore spreco, minori costi di smaltimento, minori emissioni complessive.

Un prodotto sostenibile è un prodotto ecologico, etico e di qualità.


Per generare sostenibilità è fondamentale un impegno volontario continuo e una gestione solida e attenta del futuro. Per questo Mirage investe a tutti i livelli con l’implementazione costante e programmata di tecnologie, procedure e risorse in grado di realizzare prodotti dagli standard qualitativi sempre più elevati dedicati ad un mondo di minori consumi e sprechi.

Gli investimenti di Mirage sono una garanzia per i nostri clienti e per i consumatori finali di ricevere un prodotto:

 

DUREVOLE. Il gres porcellanato è un materiale inerte, quindi non soggetto a variazioni nel tempo, e garantisce performance tecniche che ne riducono i segni di usura, quali ad esempio resistenza agli urti, all’abrasione ed allo sporco. Il gres porcellanato Mirage è realizzato costantemente con standard di livello superiore rispetto alle norme di riferimento, per offrire ai propri clienti un prodotto di altissima efficienza che possa durare ancora di più nelle case e nei progetti di chi ci ha scelto.

GARANTITO L’intero sistema di procedure e controlli che Mirage ha implementato incide anche sulla gestione della qualità. Ciò aumenta la sicurezza per i nostri clienti e per i nostri consumatori di ricevere prodotti in linea con gli standard dichiarati in termini di valore estetico, caratteristiche fisiche e performance tecniche.

ECOLOGICO Ogni lastra Mirage risponde ai criteri del costruire sostenibile, ovvero è garantita da certificazioni internazionali che ne attestano il basso impatto ambientale, le elevate prestazioni e il comfort abitativo.

In particolare, ogni prodotto Mirage è realizzato:

  • senza l’utilizzo di materie prima nocive, collanti o resine;
  • con materie prime provenienti da cave di qualità certificata e controllata;
  • riciclando quante più risorse possibile lungo tutto il processo produttivo;
  • con un ferreo controllo delle emissioni e dell’impatto ambientale;
  • con un continuo miglioramento dei vari processi per ridurre costantemente il fabbisogno energetico;
  • nel più totale rispetto della sicurezza dei luoghi di lavoro.

 


 

La sostenibilità Mirage è concreta

I risultati davvero importanti che Mirage sta ottenendo nel contenere i consumi di energia, nel riciclare scarti e rifiuti, nella riduzione delle emissioni, dimostrano che oggi è davvero possibile produrre materiali di altissima qualità e design, con un impatto sull’ambiente quasi nullo.

Recuperiamo e ricicliamo

100% delle acque di produzione riciclate

tutte le acque usate in produzione vengono filtrate dopo l’utilizzo e grazie ad un sistema di incanalamento e stoccaggio possono essere riutilizzate. Oltre a questo, Mirage è anche in grado recuperare e riutilizzare l’acqua piovana.

 

100% di riciclo degli scarti

I fanghi o scarti crudi che si generano in produzione prima del passaggio in forno, vengono purificati e completamente riutilizzati nelle produzioni successive. Mirage è addirittura in grado di assorbire residui di altre aziende, riciclando così più del 100% della propria produzione di scarti. Gli scarti cotti ed i fanghi da levigatura, non essendo riciclabili nel processo di produzione, vengono riutilizzati in altri processi industriali.

 

100% delle palette riciclate

Tutto l’imballaggio che entra in Mirage viene riutilizzato per trasporto di altri materiali, reso al fornitore per successive spedizioni verso l’azienda oppure riciclato come truciolare.

 

95% della carta delle scatole è riciclata

Controlliamo le emissioni

Le emissioni di CO2 di Mirage sono costantemente monitorate e tenute sotto controllo anche con interventi diretti di abbattimento come, ad esempio, la sostituzione di carrelli elevatori a diesel con carrelli elettrici e l’eliminazione di mezzi a motore per lo spostamento delle persone all’interno dello stabilimento. Il rispetto degli standard è certificato dagli enti regionali ARPA. Ogni altra eventuale emissioni in atmosfera, è rigidamente controllate da laboratori esterni e regolate delle autorità competenti. Tra queste sostanze, quelle più tipiche del processo produttivo ceramico sono fluoro, monossido di carbonio (CO), ossido di zolfo (SO2), aldeidi, biossido di azoto (NO2).

 

68% riduzione di emissioni di materiale particellare

Riduzione del 68% di emissioni di materiale particellare negli ultimi 4 anni, partendo da valori già estremamente ridotti.

 

Recupero delle polveri

Mirage è dotata di un sistema di recupero delle polveri di scarto generate dal processo di produzione. Le polveri aspirate sono tutte riutilizzate nel processo produttivo.

 

Ottimizziamo e riduciamo i consumi energetici

Grazie alla cogenerazione ad alto rendimento, Mirage autoproduce energia elettrica e calore dal gas naturale, contribuendo in questo modo anche al risparmio dello stesso gas necessario al processo produttivo.

 

91% del calore dei forni recuperato

Viene recuperata l’aria di raffreddamento della parte discendente della curva di cottura dei forni.

 

74% del fabbisogno energetico totale autoprodotto

Questo significativo valore è triplicato negli ultimi 4 anni, in seguito ad importanti investimenti e miglioramenti tecnologici.

 

Formiamo competenze e know-how

Mirage negli ultimi anni sta investendo in modo importante sulle risorse umane, anche inserendo nella propria struttura un numero considerevole di giovani e preparati professionisti che apportano nuova cultura, nuove conoscenze, nuove idee.

 

6724 ore totali di formazione nell’ultimo anno.

La crescita del patrimonio aziendale in termini di know-how e competenze dei dipendenti rappresenta per Mirage una componente strategica, attivata in modo continuativo. L’aumento delle conoscenze è ritenuto indispensabile al fine di perseguire la massima qualità a tutti i livelli, dalla produzione all’assistenza post vendita passando per le attività commerciali, di progettazione, marketing, logistica ed amministrazione.

 

Quadruplicate le ore di formazione su ambiente e sicurezza rispetto al 2011.

Oltre 1/3 delle ore di formazione è specificamente dedicato ad ambiente e sicurezza a testimonianza della centralità di queste tematiche per il management aziendale.

 


 

La sostenibilità Mirage è certificata

Operare e competere in uno scenario internazionale, per grandi commesse e progetti tecnologicamente all’avanguardia impone alle aziende come Mirage di adoperarsi per ottenere le indispensabili certificazioni. Queste attività, e il lavoro che richiedono, non sono interpretate da Mirage come una vuota burocrazia, ma come un percorso strategico di evoluzione della struttura e delle competenze, che si riconfigurano secondo standard più elevati, nel quadro della tensione continua dell’azienda verso l’eccellenza.

 

Certificazioni Ambientali

 

Direttiva EU IPPC

Mirage rispetta la direttiva IPPC (Integrated Pollution Prevention and Control), che attesta il rispetto di precisi parametri e “l’utilizzo delle migliori tecniche disponibili”, dette anche BAT (Best Available Techniques) per i processi industriali. L’uso delle BAT certifica la riduzione da parte di Mirage delle emissioni inquinanti e dell’impatto ambientale, riducendo nel contempo i consumi energetici e migliorando la produttività e la qualità della produzione.

 

LEED compliant

Tutte le lastre a catalogo Mirage® sono LEED Compliant e contribuiscono ad ottenere un massimo di 10 crediti Leed, a seconda del colore ed al suo impiego.

 

Certificazioni relative al sistema azienda

Certificazione EN ISO 9001

Certifica la gestione della qualità in tutti i processi industriali, monitorando e quindi assicurando la stabilità delle condizioni del prodotto di prima scelta che deve sempre rispettare le condizioni di vendita dichiarate. L’ente certificatore indipendente DNV effettua controlli per studiare e valutare i processi di qualità che l’azienda implementa in tutte le aree aziendali.

Certificazioni DNV Mirage-DNV-International  |  Certificazioni DNV Mirage-Pre-consumer

 

Certificazioni per facciate ventilate

Certificazione DIBt

Questo test, realizzato da un istituto tedesco (Deutches Institut für Bautechnik) certifica l’applicabilità in facciata ventilata del prodotto attraverso test come lo strappo e la resistenza a flessione. Il valore minimo richiesto dal test è di 35 N/m2, mentre i materiali di Mirage si attestano tra i 48 ed i 55 N/m2.

DIBt per aggancio visibile  |  DIBt per aggancio invisibile

 

Certificazioni di prodotto per singole nazioni

In risposta a esigenze commerciali relative a specifiche nazioni, progetti e canali di vendita, Mirage può ottenere certificazioni di determinati prodotti secondo le singole normative nazionali. Ecco una breve rassegna, certamente non esaustiva, di alcune tra le più significative.

 

Certificazione CSTB (Francia)

Normativa Francese che certifica per singoli prodotti il rispetto di parametri ancora più rigorosi di quelli della EN ISO 14411 a seconda della destinazione d’uso del materiale. Il sistema si basa su 4 parametri identificati dalle lettere UPEC. A ogni lettera è associato un valore numerico che indica la performance del materiale. Più elevato è il valore, migliori sono le caratteristiche tecniche del materiale esaminato

 

Certificazione CCC (Cina)

Normativa dello stato cinese: certifica che la radioattività dei prodotti non superi una certa soglia considerata nociva. Ogni oggetto o essere vivente - anche l’essere umano - emette radiazioni e questo test in particolare misura le radiazioni Potassio (K), Torio (Th) e Radio (Ra) emesse dal materiale. Questa certificazione inoltre dimostra che Mirage non utilizza silicato di Zirconio, materiale che ha un deciso effetto sbiancante, ma che per contro emette una significativa quantità di radiazioni. Per arrivare ai colori più chiari in modo sicuro ed ecologico, Mirage utilizza nell’impasto solo materie prime particolarmente pregiate, con purezza elevata.

 

Certificazione EMI (Ungheria)

Per conto dello stato ungherese, certifica il rispetto degli standard EN ISO 14411, la normativa internazionale che definisce i parametri di riferimento per la definizione di gres porcellanato e dei suoi test.

 

Certificazione B (Polonia)

Per conto dello stato Polacco, certifica l’allineamento degli standard qualitativi rispetto a quanto stabilito dalla normativa EN ISO 14411.