Con questo blog vogliamo ricercare approfondimenti e spunti sul mondo del pavimento a 360 gradi, perché la complessità ed il fascino di questo mondo, che si compone di tecnologia, artigianalità, design, creatività e molto altro, non smette mai di stupirci… e siamo certi stupiranno anche te.

Come realizzare il tuo giardino con i passi giapponesi

martedì 31 maggio 2016
Marketing Mirage
Scritto da
Marketing Mirage

Le pietre rappresentano uno degli elementi più importanti del giardino giapponese: venerate fin dai tempi antichi esse raffigurano gli elementi centrali, la spina dorsale, dell’intero giardino e su di esse poggia l’intero equilibrio e la completa armonia dell’ambiente.

 

Il giardino cessa di rappresentare una semplice estensione degli interni della casa per divenire un vero e proprio spazio adibito alla contemplazione e alla meditazione.

 

 

Per questo le pietre, secondo la tradizione, dovevano essere scelte con cura e dovevano necessariamente rispettare le caratteristiche estetiche e naturali del giardino, oltre a dover indirizzare il visitatore in un vero e proprio percorso guidato verso la contemplazione dello spazio nel quale venivano inserite.

Anche oggi i “passi giapponesi”possono quindi rappresentare una soluzione ideale e armoniosa per la creazione nel proprio giardino di passaggi pedonali, aree barbecue e aree gazebo.

Il loro utilizzo però deve combinarsi perfettamente con l'esigenza di una posa semplice, capace di preservare il manto erboso e che fornisce allo stesso tempo una superfice calpestabile facile da pulire, sicura e duratura nel tempo.

Grazie ai vantaggi tecnici ed estetici del gres porcellanto, unite alle performance dello spessore di 20 mm, le lastre EVO_2/e sono quindi ideali nella progettazione e realizzazione dei “passi giapponesi”.

 

 

 

Posando direttamente le lastre Evo/2E sul terreno, infatti, è possibile creare percorsi e aree di passaggio in armonia con il resto del giardino, preservando il prato dal calpestio e assicurando al proprio spazio esterno la pulibilità e la sicurezza del gres porcellanato.

 

Come posare i "passi giapponesi"

Per creare un camminamento strutturato come un tipico esempio di “passi giapponesi” è necessario calcolare il numero totale di passi necessari per completare il percorso, e successivamente posizionare le lastre ad uguale distanza lungo tutto il percorso.

 

 

Per garantire una perfetta stabilità, consigliamo di scavare 5-8 cm (2" -3") nel terreno su cui appoggiare i passi, di aggiungere ghiaia fine – di un formato che va dai 3 ai 6 mm (⅛" a ¼" ) , e di compattarla verso il basso prima della posa delle lastre.

I passi non devono sporgere sopra del livello del prato, per non danneggiare il tosaerba durante la manutenzione del manto erboso.

Guarda il nostro tutorial per la posa su erba

 

 

Scopri EVO_2/E™ Mirage >