Con questo blog vogliamo ricercare approfondimenti e spunti sul mondo del pavimento a 360 gradi, perché la complessità ed il fascino di questo mondo, che si compone di tecnologia, artigianalità, design, creatività e molto altro, non smette mai di stupirci… e siamo certi stupiranno anche te.

Piscine interrate a sfioro o con skimmer. Quali vantaggi?

giovedì 16 giugno 2016
Marketing Mirage
Scritto da
Marketing Mirage

Quando si decide di installare una piscina nel proprio giardino solitamente ci si trova a rispondere ad una articolata lista di domande che implicano una complessa vastità di scelte, le quali a loro volta avranno risvolti importanti su tutti gli aspetti legati all’installazione della vasca e soprattutto all’impatto che essa avrà su tutto l’ambiente circostante.

Solitamente il primo interrogativo che ci si pone è quale scelta fare tra i diversi tipi di ricircolo disponibili, in particolare tra un sistema a skimmer e un sistema a sfioro, poiché questo – generalmente- inficia, tra le altre cose, anche sulla strutturazione e sulla selezione della pavimentazione.

Entrando nel dettaglio, è possibile diversificare i due impianti di ricircolo:

 

Skimmer è il sistema classico, dove la superficie dell’acqua è 10-15cm ( 4 " -6" ) inferiore rispetto al bordo della piscina, dotato di un impianto di filtraggio meno articolato.

 

Sfioro – o Finlandese- è un sistema che permette all’acqua di tracimare oltre il bordo della vasca, di venire raccolta in un condotto e filtrata tramite un impianto più complesso e strutturato.

Scegliere un sistema a skimmer significa avere un impianto di filtraggio tradizionale, più semplice da installare, e per questo anche più economico, mentre optare per un sistema “a sfioro” permette di ottenere un risultato estetico maggiormente di impatto, con una piscina che sembra essere un naturale proseguo del giardino e degli spazi circostanti.

Risulta quindi chiaro che prediligere l’uno o l’altro sistema permette di ottenere un’ambientazione molto diversa, tanto in termini strettamente tecnici quanto di effetto visivo.

Scegliendo di utilizzare il gres porcellanato 20mm Evo_2/E per rivestire gli ambienti che circondano la vostra piscina, la decisione tra i differenti sistemi di ricircolo non rappresenterà più un ostacolo nella selezione della pavimentazione che vorrete adottare nel vostro giardino.

Evo_2/E, infatti, dispone di un’ampia gamma di lastre che si possono adattare perfettamente a tutti i tipi di sistemi di ricircolo e di bordo piscina, inoltre la grande varietà di pezzi speciali che contraddistingue Evo/2 permette di creare progetti completamente coordinabili e personalizzabili, così da ottenere delle piscine perfette sotto ogni aspetto.