Con questo blog vogliamo ricercare approfondimenti e spunti sul mondo del pavimento a 360 gradi, perché la complessità ed il fascino di questo mondo, che si compone di tecnologia, artigianalità, design, creatività e molto altro, non smette mai di stupirci… e siamo certi stupiranno anche te.

sperimentazione con i materiali: i tessuti

giovedì 17 dicembre 2015
Architonic
Scritto da
Architonic

Quale sarà il materiale del 2016 e 2017? Architonic ha incontrato Färg & Blanche a Milano per parlare delle loro sperimentazione con i materiali.

Se doveste scegliere un materiale con cui lavorare per i prossimi tre anni, quale sarebbe?

I tessuti. Al momento c’è molta innovazione in questo campo. Si può passare da una superficie piatta a una voluminosa – sei libero di tagliare, modellare, personalizzare, costruire. Il tessuto può essere utilizzato in molte applicazioni diverse. Più lavoriamo con il tessuto, più entriamo in sintonia con questo materiale. È affascinante in ogni combinazione. Adesso è possibile realizzare addirittura strutture che stanno in piedi da sole.


Con i tessuti avete realizzato diversi progetti, e avete impiegato tecniche diverse, in parte utilizzando i tessuti in contesti insoliti. Ci potete dire quale progetto vi è rimasto più impresso e condividere con noi la vostra esperienza?

Direi la poltrona Emma Armchair progettata per Gärsnäs. Si tratta di una poltrona cucita a mano, confezionata su misura, che parla la lingua dell’artigianalità e ne raccoglie la sfida. L’idea che avevamo in mente era di cucire proprio lo schienale della poltrona, che non ha nessuna struttura di legno o metallo, è solo tessuto. Il materiale per lo schienale è sovrapposto in strati, che sono poi cuciti insieme in un unico movimento, con una macchina da cucire. Il risultato finale è eccezionale, ma per fare una poltrona così ci vuole un artigiano molto abile.

Leggi il resto dell’intervista su Architonic.