16 aprile 2014

Restile Awards. Un solo podio, tanti volti.

Il FuoriSalone 2014 è stato, come ogni anno, un avvincente percorso tra storie e riflessioni a tutto tondo sul mondo del design.

Presso il Mirage Point, a pochi passi da via Moscova, nel cuore di Brera Design District, Mirage ha promosso per questa edizione l’esposizione dei progetti vincitori del contest Restile, ideato e promosso in collaborazione con il dipartimento ABC del Politecnico di Milano.

Gli awards, tappa conclusiva di un progetto di crowdsourcing di respiro internazionale ( se volete dare un’occhiata ai numeri guardate qui: video ) sono stati assegnati ai tre progetti che hanno interpretato al meglio la superficie ceramica, sviluppando in modo convincente tre criteri fondamentali: creatività, fattibilità tecnico-produttiva ed innovatività rispetto allo scenario attuale.



Chi è salito sul podio? È tempo di conoscere meglio i vincitori.

Istvan Bojte e Gaia Bottari si sono aggiudicati il primo premio con “Mezzo Tinto”, un progetto dal vivace gioco materico, una soluzione ceramica che esprime al meglio l’equilibrio perfetto dei requisiti richiesti dalla competition. Nuances decise, spirito urbano e industrial, questi i tratti distintivi della superficie ceramica che ha convinto la giuria.

Arabella Guidotto e il suo “Sfumate Geometrie” si conquistano il secondo premio. Giochi grafici, geometrie e linee dal sapore rétro, rivisitate in chiave contemporanea: è la rivincita del segno geometrico, che dialoga con la componente materica per concretizzarsi in un pattern gradevole e di grande impatto estetico.

Lavinia Modesti con il progetto “Versatile” si guadagna il terzo posto e punta tutto sull’esagono, elemento classico della decorazione ceramica che vive di un nuovo concept, versatile, facilmente declinabile in mille e più varianti e per questo innovativo e di rottura.