KANJI LIGHT FUSION RESTAURANT

Categoria:
Alberghi e ristoranti
Paese:
Italia
Architetto:
Giuseppe Dondoni

Nasce a Milano il terzo figlio della famiglia KANJI.
Nella centralissima Brera si materializza un nuovo spazio di circa 500mq che riassume e amplifica il messaggio "fusion“ dove architettura, design e forme innovative si uniscono ai gusti dei piatti della tradizione giapponese. 
L’architetto Giuseppe Dondoni ha curato la disposizione degli spazi e interpretato con contenuti di contrasto l'idea di progetto che rende il luogo diverso e irripetibile, unico e affascinante.

"Suddiviso su due livelli, il progetto è un contenitore altamente scenografico come, ad esempio, nella zona centrale dove una volta alta circa sei metri campeggia al di sopra dei visitatori e di una pavimentazione effetto ciotolo in gres porcellanato […] la sensazione è quella di trovarsi in un vecchio cortile delle case milanesi, dove tre enormi fiori sono cresciuti un pò troppo e ci fanno sentire bambini.“

Nella centralissima Brera si materializza un nuovo spazio di circa 500mq che riassume e amplifica il messaggio "fusion“ dove architettura, design e forme innovative si uniscono ai gusti dei piatti della tradizione giapponese. 
L’architetto Giuseppe Dondoni ha curato la disposizione degli spazi e interpretato con contenuti di contrasto l'idea di progetto che rende il luogo diverso e irripetibile, unico e affascinante.

 

"Suddiviso su due livelli, il progetto è un contenitore altamente scenografico come, ad esempio, nella zona centrale dove una volta alta circa sei metri campeggia al di sopra dei visitatori e di una pavimentazione effetto ciotolo in gres porcellanato […] la sensazione è quella di trovarsi in un vecchio cortile delle case milanesi, dove tre enormi fiori sono cresciuti un pò troppo e ci fanno sentire bambini.“

Dettagli di progetto

Collezione
Formato
Colori
Norr 2.0
  • 600 x 600
  • Vit RR 01