Facciate incollate

Facciate incollate

Facciate incollate per rivestimenti esterni. Cosa sono?


La facciate incollata, al pari di quella ventilata, è un sistema che consente di rivestire gli edifici per garantire un maggior comfort abitativo e ridurre il consumo energetico. Questo tipo di rivestimento avviene mediante incollaggio delle lastre ceramiche direttamente sull’intonaco esterno dello stabile. Una posa, questa, che richiede l'adozione di un fissaggio di tipo meccanico, qualora i formati superino 1600 cm².


Nascosto T.Fix

I rivestimenti esterni degli edifici possono essere realizzati anche mediante l’incollaggio dei rivestimenti direttamente sull’intonaco esterno ma, al fine di rendere sicura questa tipologia di posa qualora i formati superino i 1600 cm², si rende necessaria l’adozione di fissaggi di tipo meccanico.

Nascosto T.Fix

Il gancio di sicurezza nascosto T.Fix garantisce l’aderenza alla parete attraverso un gancio meccanico a scomparsa, che, prima della posa, viene inserito nelle lastre in gres porcellanato. Una volta installata la lastra, dopo averla ricoperta di colla, il gancio viene assicurato alla parete sottostante per mezzo di tasselli. Il sistema T.Fix by Mirage è in grado di garantire una resistenza allo strappo superiore ai 250 kg, massimizzando quindi la sicurezza nel caso di distacco del collante tra la parete e le lastre in ceramica, unitamente ad una facilità e velocità di posa uniche. Il gancio in acciaio inox, di spessore 0,5 mm, viene fornito già assemblato nel retro della lastra, pronto per procedere all’incollaggio della piastrella sulla parete con il conseguente fissaggio attraverso tassello della placca metallica. 
Per lastre con lato fino a 600 mm è consigliato l’inserimento di 1 gancio, mentre per dimensioni comprese tra i 900 ed i 1200 mm si consigliano 2 ganci distanziati di almeno 400 mm.
Soluzioni idonee per ogni esigenza saranno valutate con i tecnici della divisione Engineering di Mirage.

 



Posa in opera: installazione
 

  1. Qualora il gancio sia stato richiesto non assemblato, procedere all’assemblaggio dello stesso (step1) prima di procedere alla stesura del collante sul retro della lastra (step2).
  2. È necessario stendere il collante anche su muro (doppia spalmatura).
  3. È quindi possibile fissare la lastra alla parete nella posizione desiderata.
  4. A questo punto si procede praticando un foro nella parete utilizzando una delle apposite aperture previste nella placca metallica.
  5. La lastra viene assicurata alla parete attraverso un tassello, ad ulteriore garanzia di tenuta, rispetto a quella offerta dal solo collante chimico.
  6. Ora è possibile procedere al fissaggio della seconda lastra che, andando in sovrapposizione alle placche metalliche, renderà il sistema di fissaggio invisibile.
  7. Si ripeta lo stesso procedimento in modo iterativo fino al completo rivestimento delle superfici desiderate (step7), prestando attenzione a mantenere la planarità delle lastre che compongono la facciata attraverso un opportuno dosaggio del collante (step8).